Grey’s Anatomy: Recensione 14×11

Grey’s Anatomy: Recensione 14×11

Come se le emozioni in questo show non fossero abbastanza, Grey’s Anatomy ci spiazza con un episodio sulla nostra Miranda. Un episodio a primo impatto normale, ripercorrendo il suo passato e il processo che l’ha portata ad essere la donna che è oggi. Come ben sappiamo, Miranda è una donna forte, quindi al minimo problema non poteva che tenere i suoi cari a debita distanza. In primo luogo Ben, suo marito. Un marito escluso, ma che alla fin fine nel momento del bisogno viene coinvolto. Miranda non si fa di certo sconfiggere da un battito accelerato, facendo come sempre valere la sua posizione. In primo luogo, è un chirurgo eccellente, quindi non poteva sbagliarsi sulla sua stessa diagnosi.

Ma quello che ci ha distrutto durante tutta la durata della puntata, non è stato solamente il malore di Miranda. Non contenta, la nostra Shodona, non ha aspettato un attimo per servirci su un piatto d’argento le vecchie scene del nostro Grey’s Anatomy. A partire da personaggi storici come Derek, George e Callie. Un vero colpo al cuore rivedere quelle scene che hanno segnato questo show. Scene che sicuramente ancora oggi ci fanno commuovere, nonostante le abbiamo viste un infinità di volte. La commozione è alla portata del giorno. Tuttavia, mi è sembrata una puntata un pochino slegata dalle precedenti. Era infatti un po’ di tempo che non si vedeva una puntata stand-alone, ma dopo le vicende delle scorse settimane, non mi aspettavo questa introduzione nella 14×11.

Forse è anche servita per dare l’ennesima spinta allo spin-off dei vigili del fuoco, dove ci sarà il nostro Ben. Dopo il malore di Miranda, sembrava averci ripensato… tuttavia, da donna quale è, non poteva certamente privare il suo uomo dal lavoro dei suoi sogni. Sicuramente sarà in pensiero giorno e notte per suo marito, ma la nostra Miranda ha finalmente lasciato andare la sua corazza. Ha chiamato sua madre, che non sentiva da tempo, per comunicarle la brutta notizia e rassicurarla. E forse si, voleva anche rassicurare se stessa. Forse è anche vero che non sempre si vuole accanto le persone che ci amano in un momento di fragilità, ma mi è piaciuto come il nostro boss abbia affrontato la situazione.

Una puntata diversa dal solito, che ci ha fatto palpitare e un pochino temere per la vita di una delle principali protagoniste di questo show. Sicuramente siamo ormai abituati a questi scenari in Grey’s! Non si può mai stare tranquilli, come ben sappiamo. La strage è sempre pronta dietro l’angolo. Pronta a colpire i nostri poveri sentimenti e farci dannatamente piangere dalla mattina a sera. Non vi resta che guardare l’episodio e farmi sapere cosa ne pensate voi!

Recensione disponibile anche su Telefilm & Libri

Lascia un commento