Thor: Ragnarok

Thor: Ragnarok – Le 5 ragioni per correre al cinema

Thor: Ragnarok“, il terzo ed ultimo film della trilogia dedicata al Dio del Tuono, esce oggi in 650 copie in tutta Italia anche in 3D.

Già una settimana fa noi abbiamo vistoThor: Ragnarok” in anteprima e, dopo aver rilasciato la nostra recensione senza spoiler, siamo pronti a parlarvi dei 5 motivi per cui il nuovo film Marvel DEVE essere visto. Prima, però, ecco la sinossi del film:

 Nel film Marvel Thor: Ragnarok, Thor è imprigionato dall’altro lato dell’universo senza il suo potente martello e deve lottare contro il tempo per tornare ad Asgard e fermare il Ragnarok — la distruzione del suo mondo e la fine della civiltà asgardiana — per mano di una nuova e onnipotente minaccia, la spietata Hela. Ma prima, dovrà sopravvivere a un letale scontro fra gladiatori che lo metterà contro il suo vecchio alleato e compagno nel team degli Avengers: l’Incredibile Hulk.

Ed ora passiamo alle nostre ragioni:

1) L’ironia è la chiave di volta diThor: Ragnarok“:

Il regista Taika Waititi ha descritto il film come “una fantastica avventura cosmica, tanto drammatica ed emozionante quanto esilarante e divertente. Il pubblico non potrà che sentirsi parte di questa avventura e vivrà un’esperienza visiva pazzesca”. Nella sua ironia sempre presente, Thor: Ragnarok” sembra riprendere molto “Guardiani della Galassia Vol.2” e vedere un Thor non troppo serioso, almeno personalmente, è stato un bel piacere.

2) Loki ritorna in grande stile:

Che lo si odi o lo si ami, Loki rimane comunque un personaggio fondamentale per la storia di Thor: è pur sempre suo fratello e non poteva in alcun modo mancare inThor: Ragnarok“. Con le sue battute, così come con le sue azioni più o meno discutibili, Loki si ritagli un angolino di non poco conto anche in questa terza pellicola. In alcune scene poi – e scoprirete voi quali sono – si supera decisamente. Unica pecca? Forse la troppa ironia fa perdere al personaggio il suo ruolo di “cattivo” che gli è stato attribuito fino ad ora.

3) Cate Blanchett sarà una Hela terribilmente vendicativa:

In Thor: Ragnarok il ruolo del villan sarà interpretato da Cate Blanchett: Hela, infatti, è il primo cattivo donna che vediamo in un film Marvel. Tanto bella quanto vendicativa, Hela è sfuggita dalla sua prigione con un obiettivo ben preciso e farà di tutto pur di portare a termine il suo piano. É impossibile perdersi una tale prova di recitazione di Cate Blanchett inThor: Ragnarok” che ha divertito particolarmente l’attrice stessa. Pronti a vedere di cosa è capace?

4) Più spazio per Hulk in Thor: Ragnarok:

Hulk è uno degli Avengers su cui l’attenzione si è sempre soffermata ben poco. Sarà bello per i fan ammirare come, finalmente, si dia più spazio a questo eroe del tutto particolare. Ci sarà spazio per vedere entrambe le versioni Hulk: quella verde, perennemente arrabbiata e decisamente forte fisicamente – e anche un po’ coccolona -, e quella più insicura e umana di Bruce Banner. InThor: Ragnarok” Hulk diventa la spalla del protagonista!

5) Tanti nuovi personaggi tutti da scoprire in Thor: Ragnarok:

Come ogni film Marvel che si rispetti, sono tanti i nuovi personaggi che entreranno in scena in Thor: Ragnarok“: da Cate Blanchett a Tessa Thompson, passando per Jeff Goldblum e tanti altri che potrete ammirare sul grande schermo. Ognuno di loro non solo sarà fondamentale allo sviluppo della storia ma chissà se, magari, non li rivedremo anche in altre pellicole MCU? Senza dimenticare che è impossibile perdereThor: Ragnarok” senza ritrovarsi poi confusi nel seguire la linea che i Marvel Studios stanno descrivendo.

Non potevo poi non dare alle ragazze un piccolo incentivo per correre al cinema a guardareThor: Ragnarok“, guardate cosa vi perdereste!

Scritto da Craig Kyle e Christopher Yost, insieme a Eric Pearson che ha firmato anche la sceneggiatura,Thor: Ragnarok  è prodotto da Kevin Feige, mentre Louis D’Esposito, Victoria Alonso, Brad Winderbaum, Thomas M. Hammel e Stan Lee sono i produttori esecutivi. Prima di andare a vedere Thor: Ragnarok“, leggete la nostra recensione e non dimenticate di acquistare i biglietti del film.

Lascia un commento