Shadowhunters

Recensione “Shadowhunters” – 2×15

Recensione “Shadowhunters” – 2×15 – Problem of Memory

Shadowhunters

Dopo esserci lasciate alle spalle uno splendido bacio Clace è uno sconvolto Simon, Shadowhunters torna alla carica e con lui noi che bramiamo sempre più Clace e Simon tormentati.
La puntata inizia con Cucciolo Simon va a risucchiare sangue a mondani consapevoli in un locale a luci rosse ma le vere luci rosse le vediamo con il dolce risveglio di Alec tra le lenzuola di Magnus.
Alec Lightwood
D’altro canto lo stregone è sveglio e rivive i ricordi d’infanzia, lontani ma sempre dolorosi.Piccolo momento quotidiano tra i due Alec gli dice che è sempre bellissimo di come sia triste svegliarsi in un letto vuoto. Pucciosiniiiii loro.
 
All’Istituto momenti di fratellanza: Jace convince Alec che il suo operato sia più che giusto e ben pensato mentre Izzy consiglia Clary sulla sua precaria situazione con il fidanzato. Poco dopo Jace si confronta con Valentine prima che venga condotto in prigionia a Idris e il ragazzo non manca di fargli ricordare tutto il rancore che giustamente prova per lui.
 
La rossa si reca così dal vampiro e dopo una toccante scena, in cui Alberto Rosende dà il meglio di sé, il ragazzo la lascia a malincuore.
Simon Lewis
Poco dopo scopre di essere però l’assassino di una ragazza morta dissanguata.
 
Anche per il biondo “Sebastian” sembrano esserci novità. Sua cugina Aline arriva all’Istituto di New York direttamente da Londra. La donna sembra essere contenta di rivedere il cugino ma trova qualcosa di diverso in lui. La scena cambia e il biondo spaventato dall’arrivo inaspettato si precipita ad interrogare il suo ostaggio, il vero Sebastian, su tutto ciò che c’è sapere riguardo la cugina.
Sebastian Morgenstern
L’impostore si confida così con la parente che ignara della sua vera identità decide di dargli ascolto e tornare dalla zia preoccupata del ragazzo. Il piano del biondo sembra essere riuscito ma nel suo appartamento il vero Sebastian riesce finalmente a liberarsi e fuggire ma ben presto il fasullo Sebastian scopre della sua fuga.
 
Del frattempo Simon viene arrestato dalla polizia per omicidio ma quando si rende conto di non essere il carnefice del delitto si libera facilmente e si reca nel locale di vampiri in cui trova il diretto interessato. Inizia così uno scontro in cui accorrono sia Luke che Clary ma anche Raphael che sta cercando di aiutare e scagionare Simon. Il ragazzo però uccide l’assassino senza l’aiuto di nessuno e fugge via alla vista di Clary.
 
Al loft, Magnus continua ad avere visioni sul suo passato in cui vede la madre vittima di un suicidio e la sua prima manifestazione di magia, caratterizzata dagli occhi felini, nei confronti del suo patrigno.
Magnus Bane
L’uomo lo accusava infatti della morte della madre infelice nell’aver partorito un mostro. Il piccolo Magnus in preda alla rabbia e all’esasperazione uccide l’uomo con il massimo controllo dei suoi poteri. Confessarlo ad Alec lo fa stare malissimo poiché non vuole che il ragazzo veda la parte peggiore di sé.
 
Nel frattempo il vero e ferito Sebastian sta per raggiungere l’Istituto per avvisare tutti del pericolo ma proprio quando lo scorge in lontananza il suo aguzzino lo raggiunge e lo uccide senza remore.
Sebastian Morgenstern
 
La scena cambia e Simon chiarisce a Clary che i due rimarranno amici per sempre ma anche che ha bisogno di tempo per far sì che il dolore scompaia. La ragazza risponde che lo aspetterà sempre.
 
Il finale si conclude con il trasferimento di Valentine nella prigione di Alicante. A guidare la spedizione Jace e Izzy. Durante il passaggio attraverso il portale creato da Magnus, tutti gli Shadowhunters impegnati nel trasferimento si ritrovano nella città ma Valentine scompare nel nulla.
 
L’uomo viene portato in uno scantinato da un impotente Shadowhunters cui Sebastian ha rapito la famiglia. Nonostante abbia adempiuto al suo compito, il biondo uccide il ragazzo a sangue freddo. Subito dopo si presenta a Valentine che ignaro di tutto gli domanda cosa il ragazzo voglia da lui. Sebastian a quel punto muta il suo aspetto e diventa un orribile corpo senza pelle ustionato da capo a piedi.
Sebastian Morgenstern
Si presenta a Valentine come suo figlio scomparso nell’incendio da piccolo e niente fa presagire che non sia realmente lui. Sebastian si rivela: è Jonathan Cristopher Morgenstern, il vero e creduto scomparso figlio di Valentine e Jocelyn e di conseguenza, fratello di Clary. 
Cari fan di Shadowhunters, oggi per me è stato difficile pirlare sulla puntata come solitamente faccio perché in realtà è stato un episodio che si prestava poco alle mie baggianate. Con questa premessa farò un commento molto più serio che mi farà sentire come la Signora Fletcher quando batte a macchina. Inforco gli occhialetti e si parte…
Clary – Simon
I due sono stati credibili e anche molto dolci nei loro ruoli di fidanzati/sfidanzati. Clary deve cominciare a fare i conti con se stessa e quello che prova per Jace, sentimento nascosto ma sempre rimasto sopito in lei. Simon d’altro canto ha le idee molto più chiare della ragazza: si rivela essere il più maturo nell’affrontare la situazione e anche il più umano (cosa insolita per un vampiro). Come già ribadito, ottima l’interpretazione di Rosende e per dare a Cesare quel che è di Cesare anche la McNamara ha migliorato nettamente la sua recitazione nelle scene in cui deve mostrare emozioni e sentimenti. Credibile anche se leggermente ancora rigida nell’essere addolorata e confusa per Simon.
Clary – Jace
Abbiamo molto poco da dire. I due ci sono stati donati per poi toglierceli brutalmente. Smaniavo per vedere le loro reazioni al bacio e delle discussioni/chiarimenti tra i due ma in fondo va bene così. Ho sempre criticato Shadowhunters per la velocità con cui risolveva le situazioni o faceva innamorare le persone ma devo dire che questi Clace sono stati gestiti in modo nettamente migliore che nella prima stagione, questo fattore rende tutto più credibile.
Alec – Magnus
Premettiamo una cosa, io adoro i Malec. E voi direte: sai che novità? Tutti gli adorano. Nonostante questo, a differenza dei Clace ho trovato i Malec un po’ sottotono dall’esatto momento in cui hanno ufficializzato il loro amore. Sono sempre stati adorabili fino a quando si seguivano vicendevolmente ma poi li ho trovati spenti da quel momento in poi nonostante i ti amo e la prima volta di Alec. In questa nuova puntata invece ho riassaporato dei Malec nuovi ma interessanti. Vederli avere una quotidianità ma soprattutto uniti nell’essere una coppia complice è stato un piacere per gli occhi. Inoltre speriamo che ci venga rivelato sempre più qualcosa sulla lunga vita di Magnus.
Valentine – Sebastian
Arriviamo ora alla parte più scottante dell’intera puntata. Ahah, scottante, l’avete capita? Ok la smetto, Jessica Fletcher non lo farebbe mai.
Jessica Fletcher
Comunque Sebastian si rivela essere per quello che è e diciamolo, lo preferiamo decisamente algido e biondo. Il figlio si è ricongiunto al padre e sembra essere nettamente più folle di lui. Valentine è sorpreso di scoprire Jonathan vivo ma è proverbiale la sua compostezza nel vedere che il figlio è come un omino Michelin bruciato. Io avrei urlato o comunque gli avrei detto: “Ti prego rivestiti!”
Ipotesi future
Sicuramente dovremo aspettarci una collaborazione padre – figlio. Valentine è a piede libero ma per volere di Jonathan. Che sia in grado di tenere sotto scacco anche il temuto Valentine Morgenstern?
Per quanto riguarda il triangolo Clary – Simon – Jace penso che ci saranno delle puntate ancora di passaggio che si risolveranno però positivamente per il biondo Shadowhunters. Lo scopriremo solo vivendo.
E’ tutto per questo episodio di Shadowhunters e vi do appuntamento alla settimana prossima
vostra Signora Fletcher
Scarlet Wicth

Lascia un commento