Avengers: Infinity War – Il servizio speciale Marvel per Vanity Fair

I volti familiari dei super eroi Marvel che faranno parte di “Avengers: Infinity War” si sono riuniti per Vanity Fair per un servizio speciale.

In un afoso weekend di ottobre, il più grande gruppo di supereroi e amici Marvel si è riunito appena fuori Atlanta per un incarico top secret. Ottantatré dei volti famosi che hanno animato i personaggi dei fumetti della Marvel dell’ultimo decennio – tra cui Mark Ruffalo, Vin Diesel, Robert Downey Jr., Scarlett Johansson, Gwyneth Paltrow, Brie Larson, Paul Rudd, Jeremy Renner, Laurence Fishburne e Stan Lee, il celebre scrittore di fumetti e co-creatore di Iron Man, Spider-Man, Doctor Strange, i Fantastici Quattro e gli X-Men – si sono uniti per una missione: commemorare 10 anni di successo cinematografico senza precedenti.

Avengers: Infinity War Vanity Fair

Prima di Feige, i Marvel Studios non producevano nemmeno i propri film. Creata nel 1993 come Marvel Films, la compagnia di fumetti ha semplicemente concesso in licenza i suoi personaggi ad altri studi, guadagnando la maggior parte del suo denaro dalle vendite di articoli di merchandising. Feige faceva parte del team che ha spinto lo studio a prendere il pieno controllo creativo dei suoi personaggi. “Per noi veterani – io, Robert Downey Jr., Gwyneth Paltrow e Kevin – ci siamo sentiti come dei ceti alti”, ha detto Jon Favreau a Vanity Fair, il regista dei primi due film di Iron Man, poco dopo il servizio fotografico. “Eravamo emotivi. . . pensando a quanto tutto fosse precario all’inizio “.

Avengers: Infinity War

Feige non ha mai veramente dimenticato quella sensazione di incertezza. Ha confessato di provare fitte di ansia “più volte” in ogni film e si è spesso chiesto: “Qual è il film che rovinerà tutto?” Ma, mentre la celebre Marvel Cinematic Universe entrava nel suo secondo decennio, forse la domanda più urgente era: qual è il film che farà andare avanti tutto? Dopo Avengers 4, è in programma per il rilascio nel 2019 un ambizioso film crossover multi-franchising. Disney promette che la Marvel avrà almeno altri 20 anni di personaggi e mondi da esplorare: per cominciare, lo studio sta finalmente realizzando film con eroi di colore e femminili al centro della storia ma rifiuta di offrire tutti i segreti di quella lista ambiziosa. I fan, per ora, dovranno semplicemente fidarsi di Feige.

Avengers: Infinity War Vanity Fair

Secondo il C.E.O. Disney Bob Iger la prossima ondata della Marvel sta appena cominciando. Ha dichiarato che lo studio ha i diritti per 7.000 personaggi, che possono viaggiare ovunque. “Stiamo cercando mondi completamente separati, geograficamente o nel tempo, dai mondi che abbiamo già visitato”, ha spiegato Iger. Sia Iger che Feige hanno accennato al modo in cui il franchise Marvel si espanderà in diversi regni, con James Gunn che sta lavorando in stretta collaborazione per far uscire alcuni personaggi dal mondo extraterrestre dei Guardiani della Galassia. Mentre Feige ha rifiutato di rivelare dettagli sui personaggi e le storie che la Marvel deve ancora presentare, ha promesso una fine definitiva al franchise che ha costruito la Marvel.

Avengers: Infinity War Vanity Fair

Avengers 4, ha detto, “porteranno cose che non hai mai visto nei film di supereroi: un finale.” Questo potrebbe significare molti Avengers morti per mano del cattivo Thanos che è apparso sporadicamente e allettante dal primo film Avengers nel 2012. Ma il Marvel Cinematic Universe continuerà a vivere. “Ci saranno due periodi distinti. Tutto prima di Avengers 4 e tutto il resto. So che non sarà nei modi in cui la gente si aspetta”, ha scherzato Feige.

 

Lascia un commento