Guardiani della Galassia: Groot e Baby Groot non sono lo stesso personaggio

Quando Groot si è sacrificato per salvare i suoi amici alla fine del primo film di “Guardiani della Galassia” molti di noi hanno pensato che Baby Groot non fosse che una versione più giovane dello stesso personaggio ma secondo il regista James Gunn non è così.

In quello che è iniziato come un sondaggio “Chi salveresti?” Che ha contrapposto Baby Groot ai Porgs, Gunn ha ribadito che Baby Groot non è lo stesso Groot che abbiamo incontrato in “Guardiani della Galassia, vol. 1” Piuttosto Gunn lo definisce come “il figlio di Groot”.

Sebbene molti di noi hanno pensato che il cambiamento nella personalità di Baby Groot e la mancanza di ricordi fossero dovuti alla sua rigenerazione, Gunn sottolinea proprio queste differenze come prova che è un personaggio completamente diverso. Ad esempio, in “Guardiani della Galassia, vol. 2,” Rocket fatica in modo memorabile a far ricordare a Baby Groot quale pulsante spingere per non innescare una bomba che potrebbe potenzialmente uccidere tutti i Guardiani. Gunn dice che non sarebbe mai successo con il Groot adulto di “Guardiani della Galassia, vol. 1”.

Questa non è la prima volta che il regista dei tre film di “Guardiani della Galassia” ha parlato delle differenze tra il Groot del primo film e Baby Groot. L’anno scorso, rispondendo alle domande dei fan su Twitter, ha confermato che Baby Groot non avrebbe avuto memoria degli eventi di “Guardiani della Galassia, vol. 1”, rendendo il sacrificio del precedente Groot ancora più reale.

Quindi, con questo ulteriore chiarimento da parte di Gunn, sembra che possiamo dire definitivamente addio al primo Groot e abbracciare la prossima generazione di supereroi con Baby Groot dei successivi “Guardiani della Galassia”. La versione adolescente del personaggio è destinata ad apparire con i Guardiani in “Avengers: Infinity War“, che arriverà nei cinema il 25 aprile.

Fonte: Inside The Magic

Lascia un commento