La Recensione di Alice Attraverso lo Specchio

Le admin Rapunzel e Belle hanno avuto la possibilità di andare a vedere il film ‘Alice Attraverso lo Specchio’, sequel di ‘Alice in Wonderland’, in uscita dal 25 maggio in tutte le sale italiane. Ed è per questo che si uniscono in un unico articolo per scrivere le loro opinioni sulla pellicola appena vista!

RAPA-RECENSIONE

Devo ammettere, con amarezza, che da questo film mi aspettavo davvero poco. Innanzitutto, perché il primo non mi è affatto piaciuto, in secondo luogo perché sapevo che non ci sarebbe stata la firma di Tim Burton come regista. Eppure mi sono dovuta, in parte, ricredere.
L’ho trovato decisamente migliore del primo, nonostante alcune pecche di cui adesso vi parlerò, ma procediamo per gradi.

Il film parla di un nuovo viaggio di Alice, la quale è chiamata a salvare il Cappellaio, che sembra aver bisogno del suo aiuto. Non entrerò ulteriormente nei dettagli, però qui c’è la nota dolente. Il problema principale di questo film è stata la trama, che a mio avviso è un po’ banale e piatta. Diciamo pure che Alice avrebbe potuto cominciare a viaggiare nel tempo per motivi un po’ più consistenti, ma d’altro canto mi sono chiesta, a fine film, se questa non fosse una cosa ben studiata in realtà. Perché devo ammettere che quello che in genere è di contorno alla storia principale (ambientazioni, grafica, sceneggiatura) la fa decisamente da padrone, nonostante il 3D non necessario (ma si sa che io sono contraria in generale).

Ci sono alcune scene che mi hanno lasciata davvero senza parole, non solo per la genialità, ma per la cura dei dettagli negli effetti speciali. Tutta l’ambientazione del Tempo è stata curata in ogni singola immagine, lasciando allo spettatore l’arduo compito di cogliere tutti i particolari, che saranno in grado di stupirlo ogni volta di più. Ho apprezzato anche i viaggi nel passato: vedere alcune scene, e poter scoprire di più su alcuni personaggi, che sin da piccola ho amato, mi ha fatto sorridere di tenerezza.
Ma ciò che sicuramente spicca sopra ogni cosa nel film, sono i dialoghi. Stavolta decisamente più comprensibili rispetto al primo film, a momenti sfiorano la poesia e la filosofia.

Per quanto riguarda il lavoro degli attori, devo dire che hanno ancora una volta superato se stessi. La magnificenza di Helena Bonham Carter, e la genialità del trasformismo di Johnny Depp, non hanno deluso le mie aspettative, senza nulla togliere agli altri attori che, da Mia Wasikowska nei panni della protagonista, a Sacha Baron Cohen che impersonava il Tempo, hanno saputo dare il meglio di loro.

Vorrei poter dire molte più cose, ma so bene che devo innanzitutto dare spazio all’admin Belle, e in secondo luogo, temo che potrei cadere negli spoiler! Perciò vi auguro buona visione, e buona lettura della seconda recensione!

 

 

Belle-Recensione

Visto che l’admin Rapunzel ha già provveduto a fare una recensione dettagliatissima, io cercherò di essere più generica e pragmatica per non dilungarmi troppo. Pertanto esordirò così:

“Ciò che è impossibile non vuol dire che non sia possibile”.

E’ con questa citazione dal film che mi sento di descrivere Alice Attraverso lo Specchio. Già, perché non essendo rimasta colpita da Alice in Wonderland (e credo di non essere l’unica), non pensavo che il sequel mi sarebbe piaciuto più del precedente.

ALICE-THROUGH-THE-LOOKING-GLASS-Trailer-Sneak-Peek-3-2016-Johnny-Depp-Disney-Movie-HD-YouTube-1

Alice Attraverso lo Specchio è, secondo me, un trionfo di colori, scenari magici e pieni di dettagli ed una trama all’insegna del girl power. Esatto, a trionfare ed avere un maggiore spicco nel film sono proprio i personaggi femminili. A partire da una Alice che segue le orme del papà, ad una Regina Bianca pentita, ad una Regina Rossa che crede di non essere amata, per finire con la mamma di Alice che prende finalmente in mano la sua vita. Sarà perché la sceneggiatrice è una donna, Linda Woolverton? Chissà!

alice-attraverso-lo-specchio-regina

 

Girl power a parte, Alice Attraverso lo Specchio si è rivelato sorprendentemente pieno di messaggi importanti, propositivi e d’amore di ogni tipo, ma anche pieno di battute esilaranti che coinvolgono lo spettatore senza mai annoiarlo.

Quindi non perdete tempo ed andate al cinema a vederlo!

Lascia un commento