Il libro della Giungla: Conferenza stampa e green carpet

Si è tenuta il 12 aprile presso la sala Giada dell’Hotel Bernini Bristol a Roma la conferenza stampa de Il libro della Giungla con le principali voci dei protagonisti del nuovo live action firmato Disney.

 

IMG_0378(1)

 

Ad aprire la conferenza con Toni Servillo, Giovanna Mezzogiorno, Neri Marcorè, Violante Placido e Giancarlo Magalli, è stato il critico cinematografico Francesco Alò chiedendo agli attori di introdurre i propri personaggi ed il loro rapporto con la Disney.

Il primo ad iniziare è stato Tony Servillo che, come hanno successivamente fatto gli altri, ha raccontato il suo rapporto con i cartoni Disney prima come bambino e poi come genitore eleggendo La spada nella roccia come suo film d’animazione Disney preferito e raccontando come i suoi figli siano stati entusiasti del ruolo da lui interpretato in questo nuovo film, il tutto seguito da una piccola descrizione del personaggio di Bagheera. E’ il turno poi della Mezzogiorno che dopo aver eletto Bianca e Bernie come suo preferito, ci spiega, da mamma, la difficoltà che hanno i bambini di oggi ad apprezzare i cartoni di un tempo e a prediligere piuttosto quelli più recenti; prosegue poi anch’ella con una descrizione del serpente Kaa. A dare brio con le sue solite battute è poi Neri Marcorè, il quale asserisce di aver iniziato a guardare i film d’animazione Disney dopo i vent’anni, ma di esser cresciuto, piuttosto, leggendo Topolino. Il suo personaggio sembra rispecchiarlo a pieno viste le numerose battute, tuttavia afferma, scherzando, che avrebbe preferito doppiare un live action di Robin Hood in quanto è il suo film preferito e lo conosce a memoria. Violante Placido, da amante degli animali, predilige invece gli Aristogatti, ma anche Il libro della Giungla stesso. Infatti, si rivede particolarmente nel suo personaggio, la mamma lupa Raksha, tant’è che nel doppiarla si è anche commossa. Conclude Giancarlo Magalli, riprendendo l’onda di battute lanciata da Marcorè e facendo notare la somiglianza fisica che ha con i personaggi Disney da lui doppiati (Philottete in Hercules e re Luigi ne Il libro della Giungla). Infine, omaggia anche gli altri doppiatori professionisti del film come Alessandro Rossi e Luca Biagini.

Una delle domande proposte dalla stampa è stata, invece, come mai il cambiamento di alcune parole della canzone Lo stretto indispensabile. Domanda a cui ha risposto lo stesso Neri Marcorè dicendo di esser stato lui a proporre il cambiamento in quanto riteneva che le parole scelte in sostituzione si adattassero meglio, ma, comunque, conoscendo la canzone originale si è divertito a provarla più volte e a farla in modo diverso.

Alla domanda, invece, di prestare il proprio volto ed il proprio corpo al mondo del motion capture, unanime è stato il no, ognuno con le proprie motivazioni.

Proseguendo la conferenza stampa decantando le lodi dei propri personaggi, del film e descrivendo la fantastica esperienza del doppiaggio, la conferenza stampa è volta al termine lasciando spazio nel tardo pomeriggio al green carpet ed alla prima del film a cui hanno partecipato tutti gli interpreti ad eccezione di Toni Servillo e moltissimi altri volti del web e della tv.

12994485_998816476832036_2243165264034869405_n

La serata è stata, inoltre, allietata con sottofondo musicale da una piccola live orchestra che ha intonato le note delle celebri canzoni del film e non solo. Ve ne mostriamo un piccolo spezzone:

Di seguito, infine,  trovate la galleria con tutti i partecipanti al green carpet!

Lascia un commento