Once - Undici campioni

Premiere per la stampa “O11ce – Undici campioni”

O11ce – Undici campioni

Sport, adrenalina e amicizia arrivano su Disney XD

nella prima serie tv Disney live action dedicata al calcio

 Protagonisti della serie i “Falchi Dorati”, undici giovani calciatori

alla conquista del loro sogno

 

Oggi, in data 21 Febbraio 2017 al museo La stringa d’oro di Milano, si è tenuta la premiere italiana della nuova serie Disney XD, O11ce – Undici campioni.

La serie sarà messa in onda sul canale 616 di Sky Disney XD a partire dal 20 di Marzo ogni sera alle 19.20. Si tratta di una data ormai imminente che lancerà questo format composto da due diverse stagioni già confermate, da 80 puntate l’una e formate da episodi di 22 minuti. La produzione è la medesima che ha già lanciato in precedenza, prodotti di successo come Violetta o Soy Luna sulla scia di questi programmi, la serie promette dei buoni risultati.

Ecco la sinossi della serie…

O11CE – Undici Campioni racconta la storia del sedicenne Gabo Moreti, un calciatore entusiasta e pieno di talento che vive con sua nonna in una piccola cittadina chiamata Álamo Seco. Le sue straordinarie doti vengono notate da Francisco, l’allenatore di calcio della prestigiosa accademia sportiva IAD, che decide di offrirgli una borsa di studio e un posto nei “Falchi Dorati”, la squadra ufficiale della scuola. O11CE – Undici Campioni segue Gabo mentre cerca di realizzare il proprio sogno di diventare un calciatore professionista, scoprendo allo stesso tempo alcuni segreti sulla sua famiglia.

Falchi dorati

All’anteprima di oggi erano presenti i tre protagonisti principali della serie che ci hanno parlato dei loro personaggi e di come abbiano lavorato per renderli al meglio.

Ecco a voi la presentazione di questi nuovi e caparbi eroi del mondo del pallone…

Gabo Moreti (#10 per i Falchi Dorati)

Un sedicenne sensibile e di buon cuore. È onesto e generoso, ama essere parte di una squadra, ma a volte è troppo severo con se stesso. Gabo ha una grande passione per il calcio e per lui la cosa più importante è il fair play, sia sul campo sia nella vita. È un calciatore talentuoso che gioca come attaccante indossando la maglia numero 10. Ha un carisma innato e magnetico che lo rende sempre protagonista. Ha trascorso la sua infanzia con sua nonna e i suoi amici nella pittoresca cittadina di Álamo Seco. Grazie al suo entusiasmo e al suo talento, gli è stata offerta una borsa di studio per giocare nei Falchi Dorati, la squadra studentesca della prestigiosa accademia sportiva IAD.

Lorenzo Guevara (#9 per i Falchi Dorati)

Un ragazzo di diciassette anni, molto affascinante ed elegante. È sempre sicuro del proprio aspetto esteriore. È il centravanti dei Falchi Dorati ed è un goleador inarrestabile, il miglior giocatore dello IAD. Lorenzo è sempre alla ricerca dell’approvazione di suo padre Diego Guevara, ex calciatore e attuale direttore sportivo dello IAD. È narcisista, egocentrico e presuntuoso: è sicuro di poter diventare una star del calcio e non si fermerà davanti a nulla per portare a termine il suo obiettivo. Lorenzo è convinto che nessuno possa diventare leader dei Falchi Dorati al suo posto, almeno finché Gabo non si unisce alla squadra…

Zoe Velázquez

È la figlia di Francisco, l’allenatore dei Falchi Dorati. Zoe ha sedici anni e frequenta il quarto anno allo IAD. È determinata, allegra e carismatica, e piace a tutti i suoi compagni di classe. Nonostante sia molto carina, non bada troppo al suo aspetto. Va d’accordo quasi con tutti tranne Martina – una delle sue compagne nella squadra di pallavolo e la sua unica rivale – ma non la teme affatto. Zoe è anche molto brava a giocare ai videogiochi di calcio.

Zoe

I tre protagonisti principali oggi ci hanno concesso di sapere qualcosa in più su di loro e su come si siano avvicinati al mondo della recitazione e dello sport, grazie anche alla collaborazione della giornalista sportiva Ilaria D’Amico.

E’ innanzitutto importante sottolineare di come nelle scene di calcio non vengano utilizzate controfigure o stuntman. Tutti i ragazzi che vedremo giocare nel corso delle stagioni sono, infatti, calciatori più o meno professionisti che si sono avvicinati al mondo del pallone sin da piccoli. I due ragazzi presenti parlano, infatti, di duri allenamenti fisici, fastidiose ma necessarie sveglie mattutine all’alba e di diete precise da seguire su consiglio di nutrizionisti esperti. Paulina Vetrano (nella serie Zoe), ammette che le donne presenti sulle scene si dedicano per lo più alla parte attoriale e di come, a differenza dei suoi colleghi uomini, non debba fare sforzi fisici o sportivi di nessun genere. Per tutti e tre è la prima volta in Italia e confessano che una delle prime cose che hanno fatto nel Bel Paese è stata quella di godersi Milan – Fiorentina allo stadio Giuseppe Meazza di Milano. Hanno molti idoli calcistici a cui ispirarsi come gli internazionali Higuaìn, Messi, Neymar, ma sono legati anche a calciatori italiani come Buffon, Maldini e Pirlo. Non mancano di certo gli idoli attoriali con cui sognano di lavorare. I ragazzi citano star nazionali argentine sino ad arrivare a nomi del calibro di Leonardo Di Caprio.

Mariano Gonzalez, nella serie, il protagonista Gabo, ci racconta di come a undici anni si sia trasferito dall’Argentina a Los Angeles, creando un stacco doloroso con la famiglia. Tramite la carriera universitaria ha potuto portare avanti sia la passione per il calcio grazie alla squadra scolastica, sia il suo percorso di studi. Il suo sogno non è più quello di diventare un calciatore professionista perché sa bene che l’età da lui raggiunta non lo consente. Vuole dedicarsi quindi appieno alla televisione anche se non si pone un solo obiettivo nel mondo dello spettacolo. Gonzalez, infatti, pensa che il mondo televisivo sia mutevole e che possa dare continue e nuove opportunità di lavoro e crescita. Molte cose lo rendono simili al suo personaggio. I valori dell’amicizia e della famiglia, ma anche il fatto che come Gabo ha dovuto allontanarsi dalla sua famiglia per intraprendere la sua strada. Inoltre racconta simpaticamente di come il suo migliore amico si chiami Felipe, come nella serie, e, infine, di come anche lui abbia vissuto per un periodo con la nonna.

Sebastian Athie, nella serie, Lorenzo, è messicano e sin da piccolo sognava di fare l’attore. Ha sempre giocato a calcio, passione trasmessagli dal padre. Ciò che lo rende simile al suo personaggio non è di certo la prepotenza (viene descritto dai suoi colleghi come il più buono di tutto il cast) nonostante lo attraggano i personaggi cattivi e/o antagonisti. Quello che lo accomuna con Lorenzo è però la determinazione, la leadership, il suo essere caparbio e perseverante in tutto ciò che fa. Nella serie si ispira a Higuain (numero 9 in campo così come lo è lui sul set, non manca di far notare). Si definisce un romantico e le sue passioni più grandi sono scrivere e leggere.

Paulina Vetrano, nella serie, Zoe, è nata e cresciuta in una famiglia di artisti. Proprio per questo la passione per il mondo dello spettacolo è sempre stata incentivata e sostenuta dai parenti sin dall’infanzia. Ammette di non capire molto di calcio, anche se ha un debole per Neymar e allo stadio si diverte a cantare i cori a squarciagola. Paulina afferma che il suo sogno si sta già realizzando, anche se più di tutto le piacerebbe cantare e affermarsi nel mondo musicale e discografico. Il suo idolo sia come donna che come cantante è difatti la regina (come ama chiamarla lei) Beyoncé. Parlando di Zoe dice che il personaggio sembra essere stato creato apposta per lei: Zoe è solare, allegra, determinata, piena di energie e si rispecchia moltissimo in tutte queste sue sfacettature.

 

I tre ragazzi, concludono dicendo, che gli piacerebbe intraprendere una carriera sia in Europa che in Italia, come è già accaduto in precedenza ad attori di altri format Disney quali Il mondo di Patty o Violetta. Ammettono però di come abbiano bisogno di lezioni di Italiano poiché per ora, si limitano allo Spagnolo.

 

Scarlet Witch

Lascia un commento