How to get away with murder

Recensione “How to get away with murder” – 4×15 – Nobody else is dying

Recensione How to get away with murder – 4×15 – Nobody else is dying
Siamo giunti al capolinea con il finale di stagione di How to get away with murder. Sul web si vocifera che possa essere anche un potenziale finale di serie e in un certo senso avrebbe tutte le premesse per esserlo.
 
In quest’ultima puntata vediamo la risoluzione di molti dei problemi di Annalise e i suoi K5.
1. Michaela si occupa di Simon facendolo espatriare in Pakistan, evitando così eventuali future minacce da parte del ragazzo.
2. Denver è morto e con lui la guerra continua tra il procuratore ed Annalise e i suoi pupilli.
3. Nate trova i fascicoli su tutti i membri del team (non li distrugge come dichiara) ma almeno li toglie dalle grinfie della polizia. Ben più importante è che il nostro detective trova l’hard disk con tutte le informazioni e i traffici illegali dell’Antares consegnandolo nelle mani di Annalise.
4. Con una mega collaborazione tra Annalise, Tegan e l’FBI, Jorge firma i documenti per cedere la custodia di Christopher a Laurel per poi finire dritto in galera.
5. Frank e Laurel sembrano pronti a fare i neo genitori ma soprattutto Frank è stato ammesso alla Middleton University nella facoltà di legge.
Frank Delfino - Laurel Castillo
6. Asher sarà il testimone di Oliver.
Connor - Oliver - Asher
7. Connor dopo aver ammesso di essere stato bocciato ritenta con la facoltà di legge iniziando un nuovo percorso.
8. Bonnie è salva dalle grinfie di Denver e soprattutto sembra interessata al suo collega d’ufficio. Che sia l’inizio di una relazione più o meno sana?
Bonnie Winterbotton
9. Michaela? Beh, Michaela è contenta di essere “diventata se stessa”.
10. Ultimo, ma non per importanza: Annalise ha vinto la causa collettiva presentata alla Corte Suprema.
 
I punti elencati possono tranquillamente porre la parola fine a How to get away with murder, uno show di alto livello che nonostante sia alla quarta stagione non cade mai nella banalità o nella ripetitività. Tuttavia abbiamo alcune questioni in sospeso che aprono le porte per un proseguimento della serie.
1. La mamma di Laurel è scomparsa e tutto sembra farci intendere che sia stata proprio Laurel a farle del male.
2. La morte di Wes presenta ancora dei punti oscuri. Annalise stessa lo chiede a Jorge: perché Wes è stato ucciso? Per i soldi? Jorge non risponde e ci lascia ancora senza risposta.
3. Perché mister Castillo sembra avere tanto a cuora la ex moglie quando nelle precedenti stagioni ci hanno sempre fatto intendere che tra i due non scorresse buon sangue?
4. Perché mister Castillo si accanisce improvvisamente sulla figlia che ha sempre protetto con tanto ardore?
5. Laurel è davvero bipolare e potenzialmente pericolosa?
6. Che fine faranno Michaela ed Asher?
7. Vedremo il matrimonio tra i Coliver?
8. Ultimo, ma non meno importante: chi è quel figlio misterioso che si presenta alla Middleton University di cui Frank sembra sapere già tutto?
HTGAWM
 
In questo finale di stagione ho apprezzato moltissimo il “lieto fine” che ci è stato concesso. L’ennesimo omicidio avrebbe creato l’effetto deja-vu e la serie di sarebbe arrovellata su se stessa finendo per essere una parodia di Don Matteo in cui tutti muoiono nell’arco di dieci metri dai Keating Five. Ho apprezzato moltissimo la coerenza di Annalise fino alla fine e la sua ricerca di stabilità e pace. Sebbene Michaela sia contrariata dalla nuova Annalise io ne sono entusiasta. A livello di sceneggiatura un personaggio che rimane statico che non evolve o involve diventa poco credibile e una personalità come quella di Annalise ha sempre avuto troppo da dare per limitarsi ad essere solo l’avvocato senza scrupoli.
 
Per quanto riguarda i K5 sembra che le donne del gruppo siano le più agguerrite. Mentre Connor, Oliver, Asher e Frank cercano di darsi nuove possibilità Michaela e Laurel tendono ad intraprendere un percorso diverso. Michaela vuole essere la nuova (e vecchia) Annalise e pare che il ruolo le caschi a pennello. Laurel d’altro canto è la confusa neo-mamma che forse ripercorrerà il percorso di sua madre nella gestione del figlio. La pazzia è dietro l’angolo? Chi lo sa.
 
Nonostante il rinnovo di How to get away with murder non sia stato ancora confermato, mi ritengo soddisfatta di questa conclusione se fosse davvero l’ultima. In caso contrario io vi aspetto a settembre per continuare con questa rubrica dedicata alla ABC e alle serie più emozionanti di sempre.
 
Sempre vostra,
Scarlet Witch.
 
Leggete la nostra recensione dell’episodio precedente

Related Post

Lascia un commento