How to get away with murder

Recensione “How to get away with murder” – 5×01 – Your funeral

Recensione How to get away with murder – 5×01 – Your funeral

 

Si torna ad uccidere con la nuova entusiasmante prima puntata della quinta stagione di How to get away with murder.

 

Come sempre tutto inizia con un flash forward: siamo al matrimonio di Connor e Oliver, tutti ballano e si divertono e nel bel mezzo della pista Annalise è radiosa mentre si gode la serata.

Annalise Keating

Ad interrompere le danze dell’avvocato più cinico che conosciamo è Frank che con il suo volto funereo sembra essere ambasciatore di morte. Quando Annalise domanda se sia morto qualcuno allo spettatore la risposta viene celata tuttavia non viene oscurato lo schiaffo che Annalise tira a Frank. All’esterno, nel parco, ci viene concesso lo stesso sguardo di un personaggio ignoto che gronda sangue sulla neve candida prima di accasciarsi al suolo.

Annalise Keating

Con l’escamotage ormai familiare tipico della serie tv, torniamo a tre mesi prima e il gruppo dei K5 ha ottenuto nuovi equilibri. Annalise ottiene nuovamente la cattedra e sceglie per merito il nuovo entourage di pochi eletti destinati al suo corso. Nel frattempo cerca anche di entrare a far parte di un qualche studio di avvocati al fine di far valere la sua causa contro la Corte Suprema degli Stati Uniti. La scelta ricade, più per obbligo che per scelta, sulla Caplan & Gold.

 

Ma parliamo ora dei ragazzi. Laurel continua la sua relazione con Frank, che si comporta da padre modello nei confronti del piccolo Chritopher. Nonostante i due facciano scintille sotto le lenzuola, lei sostiene di non amarlo mentre lui la ama sin troppo. Nel corso della puntata Frank chiede a Laurel di sposarlo ma lei declina l’invito a nozze.

 

Michaela e Asher si sono lasciati per il tradimento di lei con l’affascinante portavoce della Casa Bianca, Marcus. Il mio cuore è spezzato quanto quello di Asher ma la rottura sembra al momento definitiva e non posso fare a meno di accettarlo. Michaela scrive a Marcus dicendole di essere tornata single, lui risponde di come al momento non possa vedere nessuno. Lei urla l’astinenza e dopo aver rotto con Frank, Laurel abbraccia l’idea dell’amica. (Dubito che durerà). Asher d’altro canto non entra nella classe di Annalise e questo sì che è un problema per lui.

Michaela Pratt

Connor e Oliver sono felici e vogliono sposarsi. A me questo basta e credo anche a voi. Per ulteriori dettagli ci aggiorniamo alla prossima puntata.

Coliver

Nate, Frank e Bonnie indagano tutti sulla new entry dello show: Gabriel Maddox. Presunto figlio di Bonnie, nato da una delle violenze subite durante l’adolescenza, Gabriel non manca di farsi notare. È bello, sprezzante e sicuro di sé ma soprattutto pare essere un asso con il diritto penale. Ricordiamoci però che tutte le matricole di Annalise all’inizio si dimostrano tali, per poi mostrare tutte le loro fragilità una volta entrati nel “tunnel Annalise”.

How to get away with murder

Considerazioni sulla puntata. Questo primo episodio della serie è accattivante, non annoia e sa come attirare l’attenzione dello spettatore sulle nuove vicende che sembrano aprirsi. L’escamotage del flash forward funziona come sempre tuttavia scatta qualche perplessità. Per quanto altro tempo lo show potrà reggersi su questo sistema? E soprattutto, quanta altra gente è destinata a morire per mano del gruppo? È vero, siamo in uno show di Shonda Rhimes e per la nostra produttrice di fiducia le morti non sono mai abbastanza. Detto questo, HTAWM non basa le sue vicende su medici o politici, ma proprio su gente che ha a che fare con omicidi e le morti naturali o per incidente sfruttate in Grey’s Anatomy non sembrano essere contemplate ne Le regole del delitto perfetto.

 

Altra nota dolente sono i buchi di trama che cominciano a farsi strada nella serie. Sul serio, solo io non ho capito le reali ragioni della morte di Wes? A papà Castillo piace uccidere la gente facilmente e questo è un fatto, ma perché Wes è morto, ancora non me lo spiego.

 

A posteriori credo sia stata un’ottima trovata per recuperare gli ascolti che già andavano calando nella terza stagione. Eliminare il protagonista tra i protagonisti è un grande atto di coraggio ma una spiegazione accurata del perché farlo direi che è d’obbligo.

 

Arriviamo così a mamma Castillo. La francesina è scomparsa e l’ultimo episodio della quarta stagione vuole farci intendere che a eliminarla sia stata proprio sua figlia Laurel. Tuttavia i vestitini battesimali incombono per posta e Laurel è convinta sia sua madre a spedirli. Quindi non solo non sappiamo che fine abbia fatto ma ancora non è chiaro il suo rapporto con il sopracitato Wes che la chiama dicendo: “Siamo in pericolo”.

Laurel Castillo

Un buon inizio quindi che può rivelarsi l’ennesimo successo o l’inizio di un baratro in cui spesso le serie tv tendono a cadere.

 

Alla prossima puntata di How to get away with murder.

Per un ripasso ecco il link dell’ultima puntata della quarta stagione

 

Ps. Ammettiamolo siamo tutte contente per il ritorno dei capelli di Connor e Frank.

Connor Walsh

 

Scarlet Witch

Related Post

Lascia un commento