How to get away with murder

Recensione “How to get away with murder” – 5×03 – The baby was never dead

Recensione How to get away with murder – 5×03 – The baby was never dead
 
Bentornati a tutti con la terza puntata di How to get away with murder.
 
In questo nuovo episodio abbiamo un vero e proprio ritorno alle origini: Annalise torna fra le aule di tribunale armata fino ai denti e i suoi studenti fanno di tutto per aiutarla.
 
Il caso della puntata vede interessato il potente fondatore di una compagnia milionaria, accusato di aver ucciso il socio. In realtà l’uomo sta coprendo la moglie, artefice dell’omicidio. Nonostante Annalise e la Caplan & Gold riescano a dimostrare l’innocenza dell’imputato, la giuria lo accusa di colpevolezza a il caso viene vinto dall’ufficio del procuratore.
How to get away with murder
 
Mentre Annalise incassa la sconfitta, il suo capo della C&G deve trovare altri clienti che finanzino lo studio. AK, infatti, è più preoccupata per gli ostacoli che la sua azione collettiva continua ad incontrare. I ragazzi hanno una notte per superare l’esame di etica legale superato brillantemente da tutto il gruppo.
 
Passiamo ora al nostro gruppo di super avvocati.
 
Laurel
La nostra mammina preferita continua a parlare con una voce da Muppet cercando di far ridere il suo piccolo Christopher. La Castillo è preoccupata che il figlio abbia qualche problema ma quando a fine puntata gli strapperà un sorrisone si scopre che con AK, Chris ride sempre. Forse Gabriel ha ragione: Laurel potrebbe non essere divertente. Pochi commenti su di lei. Gabriel sembra cominciare a ronzarle intorno e per quanto lui sia molto più sexy e accattivante di Wes, questa ipotetica coppia sembra essere la copia della precedente.
Annalise Keating
Michaela
La nostra perfetta Michaela in questa puntata sembra vacillare. A quanto pare le interessa cosa gli altri pensano di lei. La Pratt cerca di riavvicinare Tegan invano, fallendo, la ragazza crede di poter trovare conforto in Asher. Per fortuna lo zio Frank la ferma prima che si copri di ridicolo.
Michaela Pratt
 
Asher
Il nostro faccia da scemo non è poi così scemo difatti si assicura un posto fisso nell’ufficio del procuratore. Questo, non prima di confidare al suo capo (di cui impererò il nome, promesso) di aver avuto una relazione con Bon Bon.
 
Connor e Oliver
Ultimamente trovo impossibile separare i nostri Coliver. I due sono amorevoli e dove c’è uno c’è l’altro. Connor spacca all’esame di etica assicurando un ottimo risultato a tutti, Oliver d’altro canto viene assunto nuovamente alla C&G. I Coliver possono così permettersi le nozze desiderate, anche se nel flash forward qualcosa sembra far vacillare gli equilibri.
Coliver
Frank
Il nostro Frank fa quello che sa fare meglio: investigazione e monoespressione. Il nostro segugio bracca Gabriel e quest’ultimo nasconde sul serio qualcosa. Innanzitutto riesce ad ottenere le informazioni del pc di Gabriel in tempo reale e inoltre fa il voyeur h24.
 
Bonnie
La nostra Summertop è innamorata del procuratore. Dopo un litigio in cui lei confessa il suo amore per il sesso violento (tra le altre cose) i due di riappacificano e vi dirò, personalmente mi piacciono molto. Spero davvero lui abbia buone intenzioni.
 
Nate
Nate indaga con lo sguardo truce e la voce sexy. Senza dilungarci troppo crede che Bonnie abbia rapito suo figlio dall’ospedale ma Annalise gli dice di come a compiere il gesto sia stata la sorella di Bonnie.
 
Conclusioni
Al matrimonio, Connor ha la faccia più tumefatta di Rocky Balboa, Bonnie dice a Michaela che il sangue sulla sua gamba è solo il risultato di una ceretta con il rasoio sguainato meglio di una spada, Oliver non arriva sulla pista da ballo nonostante venga acclamato da tutti. Ovviamente vogliono farci credere che Ollie sia morto (AMMAZZO TUTTI SE FOSSE COSÌ) ma molti personaggi mancano all’appello e ne arrivano di nuovi tra cui questa presunta sorella di Bonnie.
 
How to get away with murder
Possibili altre vittime: sorella di Bonnie, Francine Castillo, Gabriel Maddox, Nate, il fidanzato/procuratore.
 
Voi che ne pensate?
Alla prossima puntata
 
Scarlet Witch
 
Leggete la recensione dell’episodio precedente

Related Post

Lascia un commento