How to get away with murder

Recensione “How to get away with murder” – 5×05 – It was the worst day of my life

Recensione How to get away with murder – 5×05 – It was the worst day of my life

 

Bentornati cari lettori con la quinta puntata di How to get away with murder.

L’episodio si apre in medias res con Annalise che presenta alla sua classe un suo personale fallimento in aula: il caso di Nathaniel Lahey Senior. Ebbene sì, AK rischia di fallire con il caso di apertura della sua class action ed è compito dei suoi studenti analizzare i motivi della possibile perdita. Connor è uno dei più agguerriti contro di lei e per questo partirei proprio da lui.

 

Connor

Il nostro Connor in seguito allo scontro con AK sembra remarle contro con frecciatine sagaci, attacchi personali ma soprattutto ironizzando sulle ottime capacità di lavoro di Gabriel, scelto al suo posto come co-difensore. Scopriamo che è lui a suggerire l’annullamento del caso per un errore giudiziario dell’accusa. A fine processo AK si congratula con lui dicendo di come non avrebbe mai dovuto negargli l’opportunità di affiancarla. Nonostante io continui a pensare che Connor giochi un po’ in sordina come personaggio, in questo quinto episodio dimostra il suo carisma e le sue capacità. Il personaggio di Connor è come sempre ben scritto e strutturato e per quanto io ami i Coliver continuo a pensare che le sue ali siano tarpate dalla sua relazione con Oli. Ottima anche la strategia di non svalutare il lavoro di Gabriel ma di affiancarlo in silenzio senza prendersi il merito: un comportamento da gran signore.

Gabriel Maddox

Laurel

La nostra Castillo continua il suo lavoro di mamma a tempo pieno nel frattempo però trova del tempo per Gabriel. La fantastinenza dichiarata da lei e Michaela sta già terminando per la nostra Laurel? Sinceramente spero di no. Innanzitutto perché vorrei vedere le ragazze del gruppo avere una loro storyline che non si intrecci necessariamente con una relazione amorosa o simili, d’altro canto perché con Gabriel non ce la vedo proprio. Il motivo? Probabilmente perché di Gabriel si sa troppo poco per accoppiarlo con chiunque. Scopriamo poi le sue ottime capacità investigative: Castillo 1 – Delfino 0.

Laurel Castillo

Michaela e Asher

Adoro scrivere i loro nomi in coppia. Tuttavia i Masher non sono tornati insieme ma insieme organizzano l’addio al celibato dei Coliver. Adoro facciano squadra, amo meno il fatto che Michaela abbia potere su Asher che decide di aiutare Annalise per il caso del padre di Nate. Ha fatto la cosa giusta? Certo. Vale sempre la pena fare la cosa giusta e rischiare di sacrificare il proprio lavoro? Non ne sono sicura.

How to get away with murder

Bonnie

Bon Bon è in crisi dopo aver scoperto dell’esistenza di suo figlio. Ron Miller (SI RAGAZZI HO IMPARATO IL NOME) la cerca e lei lo respinge. Frank le suggerisce che è il suo momento per essere felice e noi non possiamo che essere d’accordo con lui. Bonnie fa quindi una cosa per me giustissima: va da Ron e gli dice la verità. Senza se e senza ma. Senza fronzoli. Senza edulcorarla o manipolarla. La pura e semplice verità. In tutta risposta Ron le dice che la ama e che è la persona più coraggiosa che conosca. Sapete che vi dico? Io voglio crederci in loro. Spero davvero che Ron sia solo una persona di buon cuore, non invischiata nelle loro vicende che possa amarla in modo semplice e vero. Insieme a lei vanno dalla sorelle. Vedremo questo plot twist nelle prossime puntate.

Flash forward

Ragazzi niente di che… Oliver non si trova però Connor scopre Asher fornicare con sua madre. Ottimo. Sono senza parole.

 

Appuntamento con la prossima puntata di How to get away with murder.

Scarlet Witch

 

Leggi la recensione dell’episodio precedente

Related Post

Lascia un commento