Recensione Once Upon a Time 6×01

Salve aspiranti abitanti di Storybrooke! Dopo un’attesa che sembrava infinita la tanto agognata prima puntata di Once Upon a Time è tornata in grande stile, e come tutto ci fa ben sperare avremo una stagione alla pari della prima e non potremmo esserne più contenti, giusto?!

L’episodio si apre con un nuovo Savior che sembra caduto in disgrazia e che è nientepopodimeno del ladruncolo bugiardo più adorabile della nostra infanzia: Aladdin.

Un Aladdin ben diverso da come ce lo ricordavamo, infatti lo troviamo ridotto davvero maluccio e a ricordarglielo arriva l’affascinante Jafar, perchè sì, è davvero affascinante, che a quanto pare si sta godendo lo spettacolo nel vederlo in quello stato pietoso rammentandogli che i Salvatori non avranno mai il ”vissero felici e contenti”…ma noi ci crediamo? Certo che no!!!

Ad ogni modo verremo a conoscenza della storia di Aladdin prossimamente ma ciò che vediamo non è altro che il preludio di cosa spetta alla nostra di Savior…e a quanto ci ha fatto scorgere l’oracolo ( che tra parentesi, non mi convince molto) non è nulla di buono.

Tra pomiciate interrotte e chi si risveglia dopo un lungo pisolino

                   

di colpi di scena ne abbiamo avuti , e alcuni davvero impensabili.

Il dirigibile, che abbiamo appurato non sarà il prossimo mezzo di trasporto all’interno della città, porterà nuove storie da raccontare e da quello che ha rivelato Hyde ad Emma colui o colei che la porterà alla sua fine potrebbe essere arrivato/a con lui o essere già all’interno della cittadina…insomma, tanto per essere chiari e non creare panico generale. Lui sa cosa sta passando Emma e la indirizza molto gentilmente dall’oracolo che le mostra un futuro in cui lei morirà e da cui non potrà scappare, ma a che pro fare una cosa del genere?sicuramente lei non si arrenderà…e poi è tornato il grill…cioè Archie e con le sue sedute le darà una mano. Ci era mancato insieme a Pongo :’)

Belle e Mr. Gold che ultimamente non hanno navigato in acque propriamente serene rincarano la dose facendoci assaporare una replica della loro scena più bella, ovvero quella del loro ballo con la canzone della Bella e la Bestia, per poi colpirci dritti al cuore quando Morfeo, la guida di Rumple nei sogni di Belle, se ne esce tranquillo tranquillo dicendo a quest’ultima che è suo figlio e che non deve fidarsi di suo padre, che la già ingannata più volte. Ebbene dire che ci ha spiazzato penso non sia abbastanza, Gold mi ha fatto tanta di quella pena per non essere amato nemmeno dal figlio ancora non nato…ma ci sarà dell’altro sotto, è vero che siamo in Ouat ma la faccenda è a dir poco stravagante.

     

E poi troviamo Regina, pronta ad ad iniziare un nuovo capitolo della sua vita che sia migliore del precedente, e noi glielo auguriamo con tutto il cuore… anche se la Regina Cattiva che offre un drink a Zelena non ci fa ben sperare! Ma un po’ di scompiglio è sempre ben accetto 😉

Ma la nostra ex Evil Queen è una donna in cerca di rivincita sulla vita, sull’amore e su se stessa. Ormai penso, e forse lo pensiamo tutti, che ormai abbia scontato abbastanza , tanto male ha fatto e tanto ne ha ricevuto e l’ultima goccia a far traboccare il vaso è stata la morte di Robin…e non è stata cosa da poco!

Ed Henry che come sempre arriva in aiuto della sua mamma, una delle due, in questo caso Regina, che le infonde un po’ di quel coraggio e fede che in qualche modo riesce a farle aprire gli occhi e a farle ritrovare un po’ di serenità…chi non vorrebbe un figlio del genere :’)

Quel discorso fatto su quella panchina è stato così intenso che sfido chiunque di voi a negare che gli occhi lucidi o addirittura qualche lacrima non abbia fatto capolino.

Finalmente si sta dando una seconda occasione e non possiamo che gioirne e non può farne a meno neanche la cara Snow che è la paladina della speranza! Chi meglio di lei può capirla e supportarla al meglio?!

E poi ciliegina sulla torta, quella piccola piuma che svolazza alle loro spalle…io mi sono sciolta :’)

Emma che non demorde e continua a tacere e dire che va tutto bene ne vogliamo parlare? Mi ha fatto una tenerezza infinita il nostro bel pirata che alla fine ha dovuto sentirsi dire non una, ma per ben due volte di andarsene e lasciarla sola. Ma Emma cosa ci combini?!?!
Ma immagino che lui abbia capito che non va tutto bene, non sarebbe normale altrimenti.

E’ stato l’episodio degli sguardi finti più divertenti che io ricordi: tra Regina che si rivolge a sua sorella dopo che quest’ultima ha perso la piuma lasciata da Roland e quella di Emma che dice a Hook che vuole solo rimanere da sola, ho rivisto un paio di volte quelle due scene per capire come i diretti interessati non abbiano capito la falsità in quei sorrisi!!!

            

Poi un particolare riconoscimento alle melodie di sottofondo che, tanto di cappello, sono davvero azzeccate e riescono a creare momenti davvero magici :’)

Quindi tra una Mary Margaret e un David che si prodigano ad accogliere i nuovi arrivati e un Mr. Hyde rinchiuso in una cella che cerca di compromettere la sanità mentale (già un po’ precaria) della nostra Emma, io vi saluto e vi invito a non prendere lezioni da Emma e Regina per imparare a fingere u.u

 

Alla prossima puntata!

Lascia un commento