Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar

Recensione “Pirati dei Caraibi – La vendetta di Salazar” NO SPOILER!

Recensione Pirati dei Caraibi – La vendetta di Salazar

NO SPOILER!

 

Yo – oh oh a Pirate’s life for me!

Milano. 18 maggio 2017, presso il multisala Orfeo, con un’anteprima per la stampa, torna una delle saghe più entusiasmanti e riuscite del cinema! Si tratta di Pirati dei Caraibi con il suo nuovissimo capitolo La vendetta di Salazar.

Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar

Dopo un IV episodio zoppicante e tenuto in piedi solo dall’interpretazione come sempre riuscitissima di Johnny Depp affiancato da una brillante Penelope Cruz, con La vendetta di Salazar, la saga torna sugli schermi con il giusto ritmo e la sagacia che l’ha sempre contraddistinta. Con Oltre i confini del mare abbiamo la sensazione che il tempo del mito sia terminato, mentre con il quinto film questa sensazione torna a farsi strada nello spettatore.

Alberto Sordi

La trama ci presenta il nostro amatissimo Jack Sparrow in rovina. Senza la Perla Nera, con una ciurma ridotta e la sua vana gloria ormai dimenticata, Jack sembra non intenzionato a rimettersi in gioco. Il culmine di questo fallimento è raggiunto quando il pirata decide di cedere la sua preziosissima bussola in cambio di una bottiglia di rum.

Bussola Jack Sparrow

Sarà proprio questo scambio a portarlo verso un nuovo obiettivo (anche se in modo non intenzionale). L’incontro inoltre con due giovani ragazzi lo costringerà ad una nuova avventura in cui dovrà solcare nuovamente i mari.

Importante è soffermarci su questi nuovi protagonisti che sembrano voler prendere a tutti gli effetti, il posto di Will Turner ed Elizabeth Swan. Tutti noi siamo affezionati a questi ormai lontani compagni di avventura ma Henry e Karina sono degli ottimi sostituti ai loro predecessori. Lui, con un senso dell’umorismo che ci sembra già di aver visto e la tenacia tipica di un diciottenne, lei, con l’astuzia e l’intelligenza di una donna colta, istruita e che sa quello che vuole. Entrambi sono legati dal desiderio di ritrovare il padre scomparso, e nel farlo, ci regaleranno molti bei momenti ricchi di divertimento, arguzia e dolcezza.

Henry Turner

La presenza di questi due personaggi potrebbe dare una sensazione di deja – vu? Assolutamente sì. Molte scene della pellicola sono degli intenzionali richiami ai precedenti film in molte occasioni. Tuttavia questa scelta non crea né noia né ripetitività ma solamente una sensazione di agrodolce malinconia.

Jack Sparrow

Henry Turner

Non mancheranno scene di combattimenti entusiasmanti, fughe ai limiti della credibilità, battibecchi brillanti tra Jack e tutti gli altri (soprattutto con capitan Barbossa che, al contrario del collega, è all’apice della sua carriera da pirata), ma soprattutto, finalmente scopriremo qualcosa del passato di Jack Sparrow. Il Passero, così come viene chiamato da Capitan Salazar, si è guadagnato il famoso soprannome dall’incontro con il capitano spagnolo, che, nonostante gli anni passati, è ancora in cerca di vendetta nei confronti del pirata.

Young Jack Sparrow

Questo nuovo villan è molto più inquietante e carismatico del precedente Barbanera, ma soprattutto è senza scrupoli sino alla fine. Sicuramente non raggiunge l’epicità di Davy Jones ma è comunque un nemico più che credibile nel suo ruolo.

Capitan Salazar

Pirati dei Caraibi – La vendetta di Salazar fornisce un nuovo ritmo alla saga che sembra voler tornare agli anni d’oro della prima trilogia. Con grandi ritorni in cui tutti speravamo, la ciurma si riunisce, con nuovi membri e vecchie conoscenze.

Will Turner - Elizabeth Swan

Tuttavia i ritorni non sono solo quelli mostrati nel trailer, il consiglio che vi posso dare è di rimanere in sala sino al termine dei titoli di coda…

Sino a quel momento, ammainate le vele e partite verso il mare aperto, lasciandovi sedurre ancora una volta da Pirati dei Caraibi e il nuovissimo capitolo La vendetta di Salazar, dal 24 maggio 2017 in uscita, in tutti i cinema italiani.

 

 

Aspettiamo i vostri commenti!

Scarlet Witch

 

Lascia un commento