Shadowhunters

Recensione “Shadowhunters” – 2×10 – Mid season

Recensione Shadowhunters – 2×10 – Alle luci dell’alba

 

Lo so. È un trauma. Lo so. Shadowhunters tornerà il 5 di Giugno e noi non possiamo fare niente per impedirlo, nemmeno pregare l’angelo Raziel servirà. Godiamoci quindi insieme quest’ultima puntata e recensione prima della lunga pausa di agonia che ci aspetta. Siamo tutti molto risentiti e per questo oscuri e tenebrosi riguardo a questo…

Shadowhunters

Su quali trashate ripagheremo nel frattempo? Solo il tempo ce lo dirà… ma ora, cominciamo.
L’Istituto è sotto attacco. A varcarne le soglie e far fuori uno Shadowhunters dopo l’altro è la piccola Madzie che con una facilità inaudita di sbarazza di un gruppo di cacciatori. Vi ricordate i bei tempi in cui l’istituto era sicuro e impenetrabile? Ecco questa cosa è durata nelle prime due puntate della prima stagione poi di questo dettaglio si sono scordati tutti. Difatti una piccola streghetta entra, fa capire chi comanda con un thug life che lascia fare e infine lascia il via libera a Valentine in persona.

Madzie

Subito dopo Valentine chiama Clary con FaceTime per mostrare quanto sia alla moda e al passo con i suoi giovanissimi figli. Come uno dei peggiori bulletti dei film Disney Channel minaccia Clary di uccidere Simon nel caso lei non attivi la Spada dell’anima entro un’ora. Valentine, ora, non per essere pignole, ma che cavolo di minaccia è? Se Clary attivasse la spada, Simon morirebbe comunque. Ti prego sii un cattivo più credibile o per lo meno più sensato. Oltre che estremamente alla moda ovviamente…
Jace e Clary si recano da Magnus (ma va? Che strano, non succede mai) dopo aver salvato l’amica Dorothea. La strega rivela loro che Jace impugnando la spada sarebbe in grado di distruggerla. I due ragazzi ricordano allora della visione in bassa definizione dell’angelo caduto e Magnus la rivive tramite la connessione mentale con loro. “La visione sembra parlare di un Morgenstern demoniaco”. Questa è la sentenza finale di Magnus.

Ora, non voglio fare spoiler ai non lettori della saga, ma sicuramente i più affezionati sanno perfettamente di chi si tratta. Mi cucio la bocca e procedo. Jace è convinto di essere colui che potrebbe distruggere lo strumento mortale a causa della sua parentela con Valentine e del sangue di demone che scorre nelle sue vene.
In tutt’altro contesto troviamo Raphael e Izzy intenti a coccolarsi tra loro. Oltre che essere Izzy Fantabosco la ragazza ormai ha anche gli ormoni a palla (e chi non li avrebbe?) e vuole sbaciucchiarsi il vampiro a tutti i costi. Raphael la rifiuta perché ha fatto voto di castità a Santa Rita dice di essere un ragazzo per bene e di non pensare solo al sesso.

Raphael Santiago

(Edward Cullen grande maestro vampiro insegna). Il telefono di Izzy squilla e Raphael pensa bene di nasconderle i mille messaggi del fratello che le dice che stanno succedendo delle cose da poco all’Istituto: stiamo morendo tutti, Valentine è qui… cosucce insomma!
Siamo di nuovo all’Istituto. Alec e Aldertree fanno fuori scagnozzi di Valentine come io faccio fuori le patatine del Mc (attimi di redenzione per viscidone Victor?) Nel frattempo Simon cerca di persuadere Valentine ad essere un padre migliore e redimersi per Clary. Ora, io sono fan della Clace come la maggior parte di noi ma ammetto che questo Simon che sa quello che vuole e cerca di parlare con Valentine al posto di attaccarlo come fanno tutti mi è piaciuto. Probabilmente non servirà a nulla ma comunque un bel tentativo!
Valentine chiama Clary su FaceTime come solo un vero stalker sa fare. Dopo un po’ si soliti bla bla bla prende la spada e taglia la gola a Simon. Tragico. Davvero tragico. Di tragico c’è la reazione di Clary che non urla, non impazzisce, non piange ma si limita alla bocca spalancata. Bello, il tuo ragazzo viene tagliato come una mortadella sull’affettatrice al supermercato e tu? E tu, niente. E va beh… ti si ama così McNamara! Comunque si fa aprire un portale da Magnus per andare da Simon… almeno quello.
Mentre Alec e Aldertree fanno coppietta a combattere i cattivi, il viscidone gli racconta il perché del suo atteggiamento da super rompi palle. Si innamorò di una nascosta licantropo ma quando fu attaccata da un demone perse la testa e non riusciva più a controllarsi. La uccise con la sua spada angelica e la donna morì tra le sue braccia. Aldertree crede quindi che i rapporti con i nascosti debbano essere limitati per questo suo dolore. Eh meno male dai. Sarebbe stato troppo scontato se fosse stato un seguace di Valentine o un doppiogiochista all’interno del Clave. Hanno dato una storyline a un personaggio marginale spiegando in modo lineare e credibile il perché del suo atteggiamento.
Clary arriva in soccorso di Simon e gli fa bere il suo sangue in modo che rinforzi le sue energie. Quando Valentine si accorge di come il vampiro stia indebolendo troppo la ragazza lo ferma ma proprio in quel momento di scopre essere Jace sotto mentite spoglie e non Clary.

Jace Wayland

Una volta rinvigorito Grattuggia Simon attacca Valentine (sembra essere un’abitudine ormai) è insieme a Jace mette fuori gioco i suoi scagnozzi. I due hanno modo di distruggere la spada. Clary è invece con Magnus che riesce a convincere la piccola Madzie a non fare più del male. Ammettetelo, non solo io ho sognato un’adozione ad occhi aperti con i due paparini perfetti Alec e Magnus.

Magnus Bane

Alec Lightwood
Nel frattempo Izzy Fantabosco arriva all’Istituto in soccorso al fratello dopo aver scoperto i messaggi celati. La ragazza uccide degli scagnozzi ma subito dopo si sente male a causa della mancanza di Scivolizia Blumele veleno di vampiro. Aldertree si rende finalmente conto della gravità dell’atto che ha compiuto? Probabilmente. Uno spacciatore sano d’innanzi alla dipendenza malsana di una vittima debole. Una bella metafora di insegnamento.

Isabelle Lightwood

Clary sta per impugnare la spada obbligata da Valentine con la forza ma Grattuggia Simon interviene nuovamente e lo stende (Jace ti stai facendo rubare la scena o sbaglio?) a quel punto il biondo interviene ed è deciso a sacrificare la sua vita al fine di distruggere la spada. Una volta impugnata però, la spada non viene disintegrata come nella visione e Jace (per il bene del genere femminile) non muore.

Valentine Morgenstern

Il Morgestern di cui si parla non è PALESEMENTE lui. Di chi si tratta? Il sangue demoniaco di Jace sembra non funzionare o forse non c’è mai stato. Riflessioni sulla scena:

– Sarebbe dovuta essere molto più epica. Insomma Jace stava per morire e il tutto si svolge in cinque nano secondi? Ma dai…

– Ma se il problema è il generatore, tagliare i cavi no eh?
Subito dopo, Valentine, grazie al tocco di Jace, attiva la spada ed elimina l’esercito di nascosti intervenuto per eliminarlo. Per attivare la spada occorreva puro sangue angelico e Jace lo ha sempre avuto. Valentine lo ha probabilmente sempre saputo e la farsa è servita a far cadere lo Shadowhunters nella trappola. Alec interviene sulla scena e cerca subito Magnus in preda al panico. La spada potrebbe averlo eliminato.

Alec Lightwood

Jace furioso per l’inganno di Valentine si scontra brutalmente con lui. Mentre l’uomo ha in mano la spada dell’anima, anche conosciuta come spada dell’angelo, anche conosciuta come spada della verità, gli confessa di come lui non sia suo figlio né suo né di Jocelyn e di come di conseguenza Clary non sia sua sorella. Il capo del Circolo non può mentire proprio a causa della spada e Jace scopre così una nuova sconcertante verità.

Solo una cosa è importante però, CLARY E JACE POSSONO FINALMENTE COPULARE FINO ALL’INVEROSIMILE. Il contegno se ne va e di tutto il passato di Valentine e Jace chissenefrega! No scherzo dai. C’è un fratello ma non è lui. E sti cavoli!
Clary interviene nel combattimento e disegna una runa sulla spada grazie al suo esclusivo potere. Jace mette K.O. Valentine e lo consegna al Clave mentre la spada scompare nel nulla.
Ma adesso, scena madre. Magnus e Alec si incontrano e lo Shadowhunters gli dichiara di essere stato completamente terrorizzato all’idea di perderlo e di non sapere dove fosse. Ancora scosso ma convinto, Alec gli dice di amarlo e Magnus a sua volta.

YUPPIIIIIIIIII!!!!! Quante gioie ci danno questi due? Nemmeno quando aspettavo Babbo Natale da bambina ero così euforica! Ora, so bene che sono molto diversi dai libri sia i personaggi che il loro rapporto, ma loro due hanno dato una versione così bella seppur diversa che mi fanno davvero apprezzare questi momenti che non dovrebbero esserci.

Magnus - Alec

In Alec vedo l’ardore e lo slancio di un amore nuovo, puro e sincero, in Magnus vedo la paura e al contempo la voglia e la consapevolezza di potersi fidare nuovamente di qualcuno. Li si ama. E no, il ti amo di Magnus non era incerto semplicemente ognuno esprime a modo proprio i sentimenti.

Alec - Magnus

Nelle scene finali ci vengono mostrati un po’ di discorsi paralleli. Isabelle dice a Raphael che non vuole avere niente più a che fare con lui (ci sono io) a causa del suo inganno. È evidente che entrambi ne soffrano ed è altrettanto evidente che questa coppia piaccia al pubblico nonostante non sia canonica. È giusto che non sia l’ennesima relazione avventata ma ci siamo degli step da superare. Tifo per loro anche se ho paura che Izzy possa dare una chance ad Aldertree. Vedremo…
Jace parla con Alec della rivelazione di Valentine riguardo lui e Clary. Il biondo decide di dirlo alla ragazza ma proprio mentre va da lei per parlarle, la vede baciarsi alla luce del sole con Simon, divenuto un diurno.

Clace

Nella scena finale vediamo un individuo incappucciato trastullarsi con la spada dell’anima come se fosse sempre stata sua. Chi sarà? Un certo S…….ordido personaggio sicuramente.

Sebastian Morgenstern

Shadowhunters ci saluta con la sua middle winter season così. Ha alti e bassi lo sappiamo e di certo è ampiamente migliorabile ma comunque ci fa compagnia e spero vi faccia sognare.
Raggio di Sole Jace

Faccia da triglia Clary

Sono sexy e lo so Alec

Fantabosco Izzy

600 anni di gioie Magnus

Perdoname Santa Rita por mi vida loca Raphael

Grattuggia Simon

Shadowhunters

ma soprattutto la sottoscritta, la vostra Scarlet Witch, vi salutano! È stato come sempre un onore scrivere per voi.
Ci si rivede il 5 di giugno! Per l’Angelo! Manca tantissimo!
See you soon

 

Lascia un commento