Shadowhunters

Recensione “Shadowhunters” – 2×11 – Mea maxima culpa

Recensione Shadowhunters – 2×11 – Mea maxima culpa

Shadowhunters

Dopo lunghe agonie, sofferenze, maree, sangue e tempeste, eccoci qui, con il ritorno della serie tv più raffinata di sempre. Shadowhunters è tornata e con lei, gli addominali di Mattew Daddario e Dominic Sherwood, che rendono la serie, un prodotto di altissimo livello.

Ma dove eravamo rimasti? Valentine è stato momentaneamente sconfitto ma la spada dell’Angelo è finita tra le mani di un giovane biondo e tenebroso che si diverte a camminare a piedi nudi nel parco (cit.)

Jace ha scoperto che lui e Clary non sono fratelli ed è pronto a saltarle addosso ma ad ostacolare l’assalto c’è Simon, l’attuale ragazzo vampiro (divenuto ormai un diurno) della rossa. Alec e Magnus si dichiarano amore a vicenda mentre la pseudo relazione tra la nostra fattona Izzy e Raphael è in bilico.

“Passiamo al corpo a corpo?” E’ con questa frase che si apre la nuova puntata di Shadowhunters.

Jace - Alec

A dirla, è niente meno che Alec al suo amatissimo migliore amico Jace. Tranquilli, si stanno solo allenando, ma ammettiamolo, a tutti è venuto un colpo nell’udire una frase simile pronunciata in modo così malizioso dal nostro moretto di turno.

La scena si sposta poi proprio sulla coppia felice. Simon si lamenta della sua insolita situazione di diurno e Clary lo incoraggia dicendo di godersi le cose belle. Tra cui lei. Che non vede l’ora di consolare il fidanzato più con i fatti che con le parole.

Simon - Clary

Jace li interrompe, all’Istituto un membro del Clave sta torturando Valentine per scoprire l’ubicazione della Coppa mortale, ma egli resiste ad ogni sopruso. Tra le grida, la visione di un bambino in una casa in fiamme lo chiama a gran voce. Si tratta di suo figlio, il suo vero figlio. Jace e Clary assistono alla scena e l’inquisitrice non si fida di loro poiché figli di Valentine. Nessuno, oltre ad Alec, è a conoscenza del fatto che Jace non sia il vero fratello di Clary.

Nel frattempo, a New York, all’interno di un ristorante, un distinto ragazzo in giacca e cravatta è in cerca della Coppa mortale. Per attirare l’attenzione dei membri dell’Istituto uccide tutti i presenti nel locale. Clary, Jace e Alec, accorrono sulla scena, accompagnati da Luke che è lì in qualità di detective della polizia.

All’Istituto, Izzy, sta affrontando una vera e propria crisi di astinenza a cui non riesce a resistere. La ragazza si reca da Raphael, che nonostante la forte tentazione, non cede alla vista della ragazza e decide di non morderla proprio per il suo bene. Izzy, spaesata e spaventata cerca quindi un covo di vampiri ma viene attaccata dallo stesso demone superiore che ha fatto strage nel locale new yorkese. A soccorrerla, si fa avanti un ragazzo biondo che sembra essere Jace. Solo dopo essersi presentato si scopre essere uno Shadowhunters ed il suo nome è Sebastian.

Sebastian Morgenstern

Dopo questa scena, il delirio più totale. Si scopre che il demone che ha causato la morte di così tante persone è Azazael un principe dell’inferno, fuggito grazie a qualcuno che manovra la Coppa mortale. Avendo trovato la collana di Izzy sulla scena dell’aggressione, i ragazzi pensano sia stata rapita dal demone e cercano di estorcere a Valentine informazioni su come trovarlo. Parlando con l’amatissimo paparino, Clary, scopre da lui che Jace non è suo fratello. La reazione è assolutamente impagabile… l’immobilità della McNamara resta invariata ma le vogliamo bene comunque. Molto più adatto nel suo ruolo è Dominic Sherwood, che riesce a mostrare il suo tormento nonostante il suo personaggio non voglia mai far trasparire emozioni.

Jace Wayland

Ehm Ehm… dicevamo non VOLEVA mai far trasparire emozioni. Dopo poche scene decide di crogiolarsi fra le braccia di Alec.

Che dire? Odio la velocità con cui questo telefilm risolve le situazioni. Così come l’innamoramento tra i due protagonisti mi era sembrato immediato all’epoca, altrettanto lo è stata l’evolversi della relazione tra i Malec, così come l’arrivo di Sebastian e la scoperta così frettolosa della non parentela tra Jace e Clary. Insomma, capisco le scene fan service ma rendere credibile l’evoluzione e i sentimenti dei personaggi renderebbe la serie nettamente migliore. Ma andiamo avanti…

Izzy è tranquilla e spaparanzata a casa di Sebastian che sembra essere un meraviglioso cavaliere senza macchia e senza paura. Cavolo Izzy la mamma non ti ha insegnato che non si va a casa degli sconosciuti? Soprattutto se sono praticamente perfetti, con una voce seducente e cucinano per te. Troppa perfezione è sinonimo di guai.

Sebastian Morgenstern

Ma dopo questa, gli perdoniamo tutto.

Mentre lei se la gode e se la canta, all’Istituto gli Shadowhunters invocano il demone per recuperare Izzy. Azazael sfugge dal gioco dell’incantesimo di Magnus e scaglia la sua furia sui presenti. Jace riesce però a reagire, nonostante non abbia con sé lo stilo per attivare le rune e mette in fuga il demone.

Magnus Bane

La puntata termina con Izzy che decide di rimanere con Sebastian, lontana dalle tentazioni dello yin feng e con un confronto tra Clary e Jace riguardo “l’aiuto reciproco che devono sempre darsi”. Se se… proprio quello.

Magnus torna invece verso casa, profondamente scosso per non essere riuscito a tenere a bada Azazael.

Magnus Bane

Considerazioni random sulla puntata.

  • Non solo i sentimenti di tutti si muovono a briglia sciolta all’interno di questo telefilm, a farlo sono anche i grandi colpi di scena. Insomma, Sebastian ha già fatto la sua entrata in scena e Clary e Jace sono già a conoscenza della verità sulla natura del loro legame. Uffa! Dove stanno le difficoltà, i tormenti e le gelosie?
  • Perché non abbiamo visto nessuno senza maglietta?
  • Per quanto ancora dobbiamo subirci Izzy drogata di funghetti di Tonio Cartonio? Insomma, quando tornerà la nostra cazzutissima Shadowhunters?
  • Ma soprattutto, quando accadrà con Raphael?
  • Perché ci sono stati così poco i Malec? Ci regalate le grandi dichiarazioni d’amore e poi fate i preziosi…

Malec

  • Quando si molleranno Simon e Clary? Probabilmente presto, visto le velocità della trama. (Il mio disappunto straborda).
  • Mi leggerete anche settimana prossima? Io ci sarò. Spero anche voi

Sono molto contenta di essere tornata e di accompagnarvi in questa estate all’insegna di Shadowhunters e, per quanto mi riguarda, esami universitari.

A settimana prossima

 

vostra

Scarlet Witch

 

 

Lascia un commento