Recensione “Shadowhunters” – 2×14

Shadowhunters – 2×14 – The Fair Folk

 

Inizia con un ritmo incalzante la quattordicesima puntata di Shadowhunters.

Il nostro Jace ci mostra le sue doti di pianista (che uomo perfetto) e ha un confronto inquietante mascherato con toni amichevoli con Sebastian sul perché è il per come, non torni con Clary.

Jace Herondale

Da notare come Sebastian la definisca focosa e stupenda (sei stranooooo).

I due sono presto interrotti proprio dalla rossa che li chiama per annuncio del nuovo capo dell’Istituto il nostro bonazzo Alec Lightwood.

(A proposito, nessuno si informa di questo nuovo arrivato da Londra che passeggia allegramente nell’Istituto New Yorkese? E meno male che gli Shadowhunters sono fissati con il controllo).

Alec incarica Clary e Jace di recarsi alla corte Seelie dove discuteranno con la sovrana degli efferati omicidi avvenuti per mano di una di loro. Poco dopo si rivolge a Luke per esortarlo a entrare a far parte del consiglio. Lo Shadowhunter sembra ben intenzionato a creare equilibri più stabili e sicuri tra il suo popolo e quello dei nascosti. Questo Alec piace molto. È adulto, risoluto, ricorda il suo primo ruolo di ragazzo che si prodiga per la causa Shadowhunters sempre e comunque ma ciò che lo rende riuscito e adatto è la nuova sfumatura (data da un’importante evoluzione) che lo rende a essere un leader convinto ma al contempo più umano e con priorità diverse. Promosso a pieni voti!

Nel frattempo Jace e Clary si preparano alla partenza e Simon decide di prendere parte alla missione. Appena arrivati nel mondo Seelie nell’ordine:

  1. Simon si avvicina ad un albero da cui cola sangue
  2. Jace lo sposta affermando di averlo salvato da un albero chiamato Albero assassino (io alle elementari davo nomi più fantasiosi alle cose)
  3. Clary chiede: “Jace ma di che cosa stai parlando?”

Jace Herondale

Simon Lewis

Cioè sul serio? Cosa non hai capito di Albero assassino? C’è davvero bisogno di chiedere? Esattamente cosa non hai capito? Davvero, io Shakespeare non me lo aspetto, ma a volte la sceneggiatura sembra scritta più da gente che passa per caso sul set che da professionisti. Comunque, andiamo avanti…

I tre giungono alla corte Seelie, dove la regina si scopre essere una bambina o perlomeno una donna antichissima con le sembianze di fanciulla, che accoglie il trio alla sua tavola. La regina afferma di aver sistemato il complice di Kayle e sembra interessata a parlare da sola con Simon cui offre semplice amicizia.

Regina Seelie

Per la bambina, difatti stanno per arrivare tempi bui e preferisce un’alleanza con un vampiro che quella con degli Shadowhunters che sembrano sempre pensare a loro stessi e non ai popoli restanti. Rifiutata l’offerta, Simon cerca di scappare ma la regina Seelie intrappola i due maschi del gruppo proponendo un gioco: il bacio che più Clary desidera è il bacio che li renderà liberi. La rossa si avvicina a Simon convinta e lo bacia ma la pianta che li intrappola sembra stringere i due ragazzi ancora di più al posto che liberarli.

Clary Fray

Clary cerca di convincere la regina ad aver scelto chi davvero desiderava ma l’unico modo perché i due non muoiano è baciare Jace.

Clary si avvicina al biondo dicendogli che il gesto non significa nulla e lo bacia per salvare la vita ad entrambi. Il rampicante scioglie la sua morsa e i tre sono tutti sconvolti per ragioni diverse.

Clace

Prima di commentare il resto della puntata soffermiamoci su cose importanti: BACIO CLACE!!!! I CLACE SONO TORNATI!!! Non aspettavamo altro e il loro rientro in scena non ha deluso le aspettative. Simon ora scansati e va a rompere a qualcun altro che loro devono vivere per sempre felici e contenti. (Povero Simon, in realtà mi sta simpatico ma nulla può battere Jace e Clary insieme). Ben tornati tesorini di mamma!

Alla riunione del consiglio Alec annuncia di voler collaborare settimanalmente con i rappresentati delle varie razze del popolo nascosto. La cosa sembra essere ben accetta tranne per il fatto che Il Clave non sembra essere incline ad ottemperare nessuna richiesta dei nascosti, tra cui l’esecuzione di Valentine. Luke decide quindi di intraprendere un percorso solitario. Un animo lo ha infatti contatto per aiutarlo ad uccidere Valentine. Se in un primo momento Luke non accetta la proposta, d’innanzi l’irremovibilità di Alec agisce e si reca nella cella dell’ex Parabatai. Proprio quando sta per ucciderlo, Alec e Sebastian accorrono sul luogo e fermano Luke che ammette di aver avuto un complice anonimo. Per un momento inoltre, quando Valentine vede Sebastian, si sorprende di averlo già visto ma solo il biondo unisce le sue parole.

La puntata termina con il rientro a casa dei tre. Clary disperata cerca subito un chiarimento con Simon ma il ragazzo questa volta è realmente ferito e sembra non voler accondiscendere la ragazza che ha sempre amato.

All’Istituto anche Jace cerca di parlare con Clary ma la rossa non regge il confronto e si rifugia nella sua stanza dove viene raggiunta e consolata da Isabelle. (La sorellanza è tornata!)

Clary - Izzy

Nel suo appartamento, Sebastian suona la stessa melodia suonata da Jace all’inizio della puntata e scopriamo che tiene prigioniero in casa un personaggio sconosciuto in balia delle sue torture. Che sia un semplice Shadowhunter utilizzato come burattino per i suoi scopi? O che sia il vero Sebastian dall’Istituto di Londra di cui il non troppo giusto di testa fratellino di Clary ha preso il posto?

Momenti random degni di nota.

– Mamma Lightwood è tornata. Marise sembra essere un personaggio nuovo, positivo e che cerca di riacquistare il lato più umano della sua vita. È complice di Alec e approva non solo la sua posizione ma anche il suo amore per Magnus ma soprattutto si avvicina davvero a Isabelle per la prima volta. Il momento tra le due è davvero intenso e commovente e sembra ridare una forza nuova ad entrambe.

Marise Lightwood

– Anche Isabelle è tornata. La nostra Izzy Fantabosco sta tornato ad essere Il personaggio cazzuto che amavamo. Direi che questa nuova Izzy però è nettamente migliorata. È più donna, più matura, più consapevole e lotta non solo come Shadowhunters per essere sempre la migliore ma lotta per l’amore che desidera concedendosi la possibilità di essere felice. Promossa pure lei come il fratello.

– Il trio Raphael – Izzy – Sebastian è stato piacevole per gli shippers, insomma un po’ di gelosia non fa mai male. Raphael sembra aver preso consapevolezza dell’amore nei confronti della bella bruna ma Sebastian è pronto a rovinare i piani della coppia (che scoppia sul finale proprio a causa del suo non gradito intervento). Il nostro Seba è proprio strano. Prima l’invito a cena a Clary, poi definisce Maia bellissima e infine mette gli occhi su Izzy. Due sono le ipotesi o Sebastian non ha mai visto una ragazza e sta vivendo una seconda pubertà o è più fuori di una pigna. A voi la scelta!

Devo dire che è stata una puntata ricca e coinvolgente (alberi assassini a parte). Apprezzo molto di come alcuni personaggi stiano diventando molto meno bidimensionali per avere un’evoluzione (o involuzione) precisa. Spero continuino così e che come è nello stile del telefilm non cambino repentinamente le cose.

Per quanto riguarda i Clace era ora che tornassero anche se con i giusti tempi. Anche questa storyline al momento è gestita bene e con credibilità quindi approvata. Vedremo ora se ci saranno stravolgimenti totali e tutti torneranno ai posti originali, Simon l’amico, Maia l’ex amica con benefici, Jace e Clary amorini amorucci oppure ci sarà un umore elettrico tra tutti? Speriamo di sì.

È tutto per questa puntata, vi saluto e vi aspetto alla prossima recensione!

Sempre vostra

Scarlet Assassina

Ps. Dite che Sebastian ci proverà anche con Alec la prossima volta?

Alec Lightwood

Come biasimarlo?

Lascia un commento