Shadowhunters

Recensione “Shadowhunters” – 3×09 – Familia ante omnia

Shadowhunters – 3×09 – Familia ante omnia

 

Bentornati miei amati Hunters con la nona puntata della terza stagione di Shadowhunters. Direi di saltare i convenevoli per concentrarci subito sull’avvenimento più importante dell’episodio: la rinascita (e prematura morte) di Valentine. Il nostro amato ed odiato Valentine Morgenstern torna alla carica, come? Grazie ai poteri overpower di Clary. La rossa sta per essere bruciata viva dal Clave e per evitare che le brucino le chiappette propone al consigliere di riportare in vita Valentine per scoprire da lui cosa voglia il demone Lilith.

Shadowhunters

Detto fatto signore e signori, Valentine risorge grazie ad una runa della negromanzia di Clary e qui, ai più attenti spettatori dovrebbe sorgere un minuscolo dubbio. Piccolo come un elefante per intenderci. Se Clary ha la possibilità di riportare in vita la gente come se fosse il Drago Shenron perché ha sprecato il desiderio dell’angelo Raziel? Non poteva riportare lei stessa in vita Jace?

Clary Fray

PERCHÉ DIAVOLO QUESTA SERIE SI CONTRADDICE DA SOLA? Sorvolando sulla faccenda, Valentine conferma a Clary quello che già sapevamo: ha prelevato del sangue da Lilith per sperimentare su Jonathan ed in cambio le ha dato un figlio. Tutto regolare insomma, le classiche dinamiche di una famiglia felice.

Clary Fray

La parentesi Alicante si conclude in fretta: Valentine tenta di scappare dal Clave e uccide un bel po’ di gente, Clary lo inganna e gli sottrae la runa della negromanzia rendendolo vulnerabile. A quel punto Jace interviene, inganna Clary e finalmente preleva le ossa di suo padre. A quanto pare però per far risorgere Jonathan serve anche un cuore. Caso vuole che sia proprio quello di Clary.

A New York invece succede qualche cosuccia non da poco.

Magnus trova un nuovo metodo per liberare Jace dal controllo di Lilith. Per servirsene ha però bisogno della potenza di altri stregoni e soprattutto il permesso dello Stregone supremo di Brooklyn. Quest’ultimo ovviamente non gli concede quanto chiesto e Magnus non la prende bene. Scontro fra i due in cui Magnus ha la meglio, la vicenda si conclude con quella che pare essere l’unica soluzione possibile. Magnus deve chiedere aiuto a suo padre un altro dei demoni superiori. Commento? Lo show non alimenta di certo la suspance, difatti, era ormai qualche puntata che veniva nominato il caro paparino Bane. Di conseguenza non si presenta di certo come una sorpresa l’introduzione di questo nuovo personaggio. Speriamo solo sia affascinante come il figlio.

Magnus Bane

Lilith vuole mettere fuori gioco Simon in modo che non possa ostacolarlo con il suo potere di Sailor. Scopriamo che quello che ha sulla fronte è il marchio di Caino (simbolo biblico che impediva a chiunque di uccidere Caino in modo che fosse tormentato per la morte del fratello sino alla fine dei suoi giorni). Chiunque tenti di fare del male a Simon riceverà quindi un male sette volte superiore. Lilith sguinzaglia contro Simon Heidi (ma fai sul serio?) che prende in ostaggio la famiglia del Vampiro costringendolo ad assistere alla scena.

Conseguenze? Simon attacca sua sorella e si nutre di lei, la madre lo schifa male e lo rinnega come figlio. Stanno tutti bene? Sì, grazie al pronto intervento di Izzy e Jordan. Ora però mi domando: il piano di Lilith esattamente qual era? No perché non è che se rapisci per dieci minuti la famiglia di un tizio a caso, questo smetterà di darti la caccia nei giorni seguenti. Lo scopo era deprimerlo? Forse, ma mi auguro che non sia abbastanza.

Simon LewisLuke? Beh su Luke non ho molto da dire. A volte si ritrova invischiato con la polizia che puntualmente lo accusa di cose che non ha commesso. Dei veri segugi questi poliziotti. Il nostro Luke sceglie di salvare Clary e rinunciare al branco. Sta per recarsi ad Alicante ma i colleghi lo fermano per scortarlo alla centrale. Pure qui mi chiedo perché non cancellargli la memoria o fargli una malia in modo da non avere rotture in mezzo alla miriade di problemi del mondo nascosto. Profondo senso etico o buchi di trama degli sceneggiatori? Purtroppo credo sia la seconda.

Luke Garrawey

Momenti random degni di nota:

  • Clary è una Morgenstern. Sappiamo bene che in Shadowhunters i cognomi sono un optional intercambiabile a seconda delle occasioni ma Valentine ha ragione: Clary è una Morgenstern. Perché nessuno la chiama mai così?

Clary Fray

  • Il ritorno di Valentine è stato breve ma intenso. Rivederlo sullo schermo ha dato prova delle sempre ottime doti attoriali del suo interprete. La sua prematura morte? Necessaria. Se ricominciassero a risorgere tutti sarebbe davvero ridicolo.
  • Voglio che Heidi finisca male. Ma male, male.
  • Dov’è finito Raphael? Insomma, va bene l’esilio ma a questo punto mi preoccupo per la sua incolumità.
  • Forse Maia lo ha raggiunto… ahahahah

É tutto per questa puntata, ci aggiorniamo alla prossima!

Scarlet Witch

 

Leggi la recensione dell’episodio precedente

 

Related Post

Lascia un commento